Forbes si occupa di Port Line

Il direttore Commerciale di DBA Group, Marco Politi, parla della Nuova Via della Seta

“Alcuni anni fa, DBA venne a conoscenza del fatto che ogni anno 800.000 TEU di merci legate all’Italia venivano spedite attraverso il Canale di Suez, passavano da Gibilterra e venivano trasportate a vapore fino a Rotterdam e poi spedite via terra(…) Perché così tanto carico sarebbe stato intenzionalmente inviato su tale rotta, scavalcando la sua destinazione finale per poi tornare indietro per centinaia di chilometri aggiuntivi? Il motivo: il porto di Rotterdam era in grado di scaricare il carico di una nave in sei ore mentre i porti italiani in tre o quattro giorni(…) “Senza un software appropriato, la comunicazione avviene in maniera confusa” – ha spiegato Politi – “così abbiamo iniziato a sviluppare un software per digitalizzare i processi all’interno dei porti.”

Leggi l’articolo completo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email